DETTAGLIO EVENTO

  • PRE QUALI INTERNAZIONALI BNL

PRE QUALI INTERNAZIONALI BNL (24.01.2018)

Tornano le pre-qualificazioni per gli Internazionali BNL d’Italia e lo fanno con un format ancora una volta tutto nuovo. La conferma è che la Federazione Italiana Tennis organizzerà anche nel 2018 una serie di tornei utili per determinare le wild card da assegnare alla 75a edizione del torneo di Roma. Le gare saranno riservati ai giocatori italiani (in grado di rappresentare l’Italia in una competizione internazionale a squadre) e in possesso di una tessera agonistica di tennis valida per l’anno 2018. Vediamo le novità rispetto al 2017. Tanto per cominciare, a differenza delle edizioni precedenti, le pre-qualificazioni sono strutturate in quattro diverse fasi.


Fase 1 per tutti: targata Tpra Nella prima fase verrà organizzato un torneo Tpra limitato ai giocatori di classifica da 4.Nc a 4.4 nel maggior numero possibile di circoli di ogni regione, senza un numero massimo di tornei per provincia. A questa fase potranno partecipare sia gli agonisti che i non agonisti, purché tesserati per la provincia nella quale si svolge il torneo. Non ci sono limiti di partecipazione ad altri tornei della provincia e non ci sono limiti d’età o di “classifica storica” (a differenza dei tornei Tpra veri e propri). In ogni torneo verranno determinati i giocatori che potranno iscriversi, come wild card, al tabellone provinciale dei tornei di pre-qualificazioni agli IBI18, in base alla seguente scaletta.

Fino a 8 iscritti 2 wild card
9-16 iscritti 4 wild card
17-64 iscritti 8 wild card
33-128 iscritti 16 wild card
Oltre 129 iscritti 32 wild card


Solamente in questa prima fase è consentita la partecipazione di giocatori stranieri tesserati, ma in nessun caso un giocatore straniero può ricevere la Wild Card per partecipare alla seconda fase dei tornei di prequalificazioni IBI18. Resta inteso che anche le wild card dovranno pagare l’iscrizione ai tornei della fase provinciale di Quarta. Va ricordato anche che il torneo di pre-qualificazione Fit-Tpra continua anche dopo l’individuazione dei giocatori e l’assegnazione delle wild card concludendosi come un normale torneo del circuito. Se chi si aggiudicherà una wild card sarà munito solo di tessera non agonistica, questi dovrà effettuare l’upgrade della tessera stessa in caso contrario non potrà confermare la partecipazione.

Le partite, in questa fase targata Tpra, si disputeranno con punteggio “Next Gen ridotto”, ovvero con due set ai 4 game con tie-break sul 3 pari e vantaggio Awt (Killer Point sul secondo vantaggio, scelta del lato del ricevitore) e tie-break a 7 punti al posto del terzo set. I match disputati in questi tornei non attribuiscono punti per la classifica agonistica, ma assegnano punti validi per il circuito amatoriale Fit-Tpra, e infatti seguono i criteri d’assegnazione dei tornei Fit-Tpra di grado Master 1000. Nella prima fase il torneo Fit-Tpra deve concludersi entro 7 giorni dall’inizio della fase provinciale e solo quei tornei con meno di 4 iscritti possono essere annullati. Continua a leggere su SUPERTENNIS MAGAZINE.....


CLICCA QUI PER LE TAPPE DELLA TUA PROVINCIA
Le tappe sono in fase di programmazione

Indietro

I NOSTRI SPONSORS